Tinner's Trail

Tinner’s Trail

Lo chef vi propone: TINNER’S TRAIL

 

Giocatori: 3 – 4

Difficoltà: medio-alta

Durata: gioco breve (15 min a giocatore)

Meccaniche: gestione finanze – controllo territorio – aste

 

Titolo minore del grande game designer Martin Wallace, da non prendere sottogamba sia per le  meccaniche, sia per la sua profondità. Il gioco ci mette nei panni, tanto cari all’autore, di industriali di fine ottocento nell’Inghilterra in piena fase di industrializzazione. Questa volta commerceremo in stagno e rame, che avranno ogni turno un costo diverso sul mercato, e che saremo noi a decidere quando estrarre dalle nostre miniere, che avremmo acquistato prevalendo sugli altri giocatori grazie ad un’asta indetta ogni volta si vuole acquisire un nuovo territorio. Il “nemico” del gioco, così come lo era nella realtà estrattiva mineraria dell’epoca, è l’acqua, che invade sempre di più le nostre miniere facendo lievitare i costi di estrazione, e riducendo i nostri guadagni. Il colpo di genio di questo gioco sta nella sovrapposizione tra punti vittoria e soldi, costringendoci ogni volta a decidere se spendere tutto investendo i nostri scarsi fondi nella speranza (mai del tutto certa) di futuri e più elevati guadagni, oppure essere morigerati nelle spese e capitalizzare i nostri soldi turno dopo turno, e tentare di comprare ed estrarre solo al momento giusto, considerando anche che col procedere del gioco il rapporto punti/soldi peggiora costantemente. Tutto questo è gestito con una dinamica di Punti azione davvero ispirata, che riscrive l’ordine di turno in base a quanto potente è stata l’azione da noi effettuata. La profondità tattica e strategica, la forte interazione data dal meccanismo di aste ed espansione e la durata contenuta, fanno di questo titolo un ottimo ponte tra i giochi più leggeri adatti ai neofiti e quelli più complessi ricchi di eccezioni e incastri.

 

 

Siete pronti a diventare industriali speculatori? Venite in Tana ogni martedì a provare  questo e molte altri titoli, e seguiteci su Facebook per conoscere tutti i nostri eventi.

 

 by MoMarOne

Lascia un commento