time-stories-large-up

T.I.M.E. Stories

Lo chef vi propone: T.I.M.E. STORIES

 

Giocatori: 2 – 4

Difficoltà: medio-bassa

Durata: gioco medio (15 min a giocatore/per ogni ripetizione)

Meccaniche: Cooperativo – Deduzione

 

Tendenza degli ultimi anni è quella di prendere meccaniche ed ambientazioni da altri Media e trasformarli, non senza qualche stortura, in giochi da tavolo dal sapore unico e non “ripetibili”. In particolare questo titolo riesce nell’intento difficile di essere una sorta di “contenitore di avventure” di ogni genere, che a prescindere dalla mera operazione commerciale che costringerà i possessori a comprare continuamente nuove espansioni, promette di avere un così ampio spettro di possibilità da riuscire a soddisfare davvero ogni palato. La sovrastruttura del gioco ci mette nei panni di agenti spazio-temporali dell’agenzia T.I.M.E. Proprietaria di una rivoluzionaria tecnologia capace di spostare le nostre coscienze nel corpo di altri essere umani vissuti in epoche passate o addirittura in altre dimensioni parallele alla nostra. Quando l’agenzia capta un’anomalia di qualche genere, spedisce le coscienze dei suoi agenti (noi giocatori) nel corpo di persone che si trovano nei paraggi (chiamate ricettacoli) e che possano in qualche modo risolvere la vicenda. Con una struttura che è stata definita dagli stessi creatori come “decksploration” ovvero “esplorazione del mazzo” il gioco vero è proprio è composto di carte di grande formato, splendidamente illustrate, e che affiancate formano l’immagine dei vari luoghi che visiteremo. Sul retro di essere sono rivelati gli indizi, gli oggetti, o i nemici che andremo ad incontrare spostandoci su quel determinato spazio. Con una struttura narrativa che ricorda i vecchi videogiochi “punta e clicca” e una narrazione sapiente capace di coinvolgere i giocatori, che sono invogliati a discutere ogni scelta e pagarne le conseguenze, il gioco procede fino a che non si esauriscono le unità di tempo a nostra disposizione. Catapultati “indietro” nel futuro, potremmo iniziare un secondo viaggio, mantenendo però tutte le conoscenze acquisite nel frattempo su cosa si trova e dove, rendendo quindi più facile, anche se spesso non risolutivo, il secondo “viaggio”. Il sistema è davvero ben congegnato e coinvolgente e promette di essere ben supportato (considerando che sono già uscite in italiano 4 altre storie, altre 4 in inglese e altre 3 sono già previste, senza contare tutte le avventure “fan made” scaricabili gratuitamente). Immancabile per chi vuole cimentarsi in un cooperativo moderno, capace di stupire con colpi di scena e storie ben scritte.

Il continuum spazio-temporale è in pericolo! Che aspettate a tornare indietro nel tempo e ripristinarlo? Venite in Tana ogni martedì a provare  questo e molte altri titoli, e seguiteci su Facebook per conoscere tutti i nostri eventi.

 by MoMarOne

Lascia un commento