Lorenzo

Lorenzo il Magnifico

Lo chef vi delizia con un piatto tutto italiano: LORENZO IL MAGNIFICO

 

Giocatori: 2 – 4

Difficoltà: Media

Durata: gioco medio(20 min/giocatore)

Meccaniche: Piazzamento Lavoratori – Gestione Risorse

 

Titolo tutto italiano, frutto della collaborazione di noti Game Designer nostrani, che ovviamente pescano dalla nostra secolare storia per regalarci un piazzamento lavoratori classico, ma con qualche “svolta” capace di renderlo fresco e coinvolgente. Siamo mecenati rinascimentali, intenti a creare le nostre filiere produttive per ottenere favori dai nobili locali, dalla chiesa, ed evitare scomuniche rispettando le restrittive norme clericali. Ogni turno avremo a disposizione 4 “delegati” (tre del nostro colore e uno “generico) la cui potenza, variabile, viene decisa ogni turno tirando i tre dadi a disposizione. Questo, oltre a creare variabilità, diminuisce l’influenza dell’alea data dal lancio di dadi, visto che ognuno disporrà della stessa “forza” per quel turno. Un titolo che forse pecca un po’ di rigiocabilità, limitando al massimo le combinazioni possibili, ma che proprio per questo si fa strategico quasi puro, lasciando al caso il minimo indispensabile, e trasformandosi in competizione verso le carte più ghiotte, visto l’alto costo che ha in termini di risorse, l’attardarsi nello scegliere una posizione, o peggio vedersi soffiare la possibilità di eseguire un raccolto o una generazione di materiali, considerando che il limitato numero di mosse rende ogni scelta fondamentale nel prosieguo della partita. La grafica di prim’ordine e la simbologia molto chiara, lo rendono un titolo fruibile anche dai non esperti, complice anche una durata contenuta, come è tendenza degli ultimi anni.

Siete pronti a far parte del rinascimento italiano? Venite in Tana ogni martedì a provare  questo e molte altri titoli, e seguiteci su Facebook per conoscere tutti i nostri eventi.

 by MoMarOne

Lascia un commento